Caccia alla Volpe

Regolamento

L'animo che ha ispirato la costituzione della Società Toscana Caccia alla Volpe si identifica e si informa a quei criteri di buona educazione e di reciproca stima e fiducia che sono imprescindibili qualità d’ammissione al Sodalizio:

  • è segno di rispetto arrivare puntuali all’appuntamento, correttamente vestiti;
  • all’arrivo salutare il Master ed il proprietario della tenuta dove si svolge la caccia;
  • affrettarsi ad adempiere agli obblighi previsti per la partecipazione: possesso patente -scarico responsabilità perfezionando in pari tempo la eventuale partecipazione dei propri ospiti;
  • se il cavaliere non è socio, appena arrivato è pregato di presentarsi al Master ed ai padroni di casa;
  • quando il Master è a cavallo ci si deve affrettare ad essere pronti per partire con lui;
  • una volta in sella, disporsi a ventaglio di fronte al Master che illustrerà le caratteristiche del percorso di caccia, dopodiché darà libertà di fuga alla volpe mentre il Field si raggrupperà dietro di lui;
  • mai il Master prima che questi abbia autorizzato l’apertura della caccia;
  • si deve fare il possibile per avere un cavallo che per nessuna ragione disturbi la caccia o provochi dei danni: se il cavallo è tranquillo e buona indole si unirà agli altri cavalieri, in caso contrario lo passeggerà al passo lontano dagli altri cavalli e dalla gente a piedi;
  • se il cavallo ha il vizio di calciare avrà cura di legare un nastro rosso ai crini della coda;
  • non incunearsi nelle prime posizioni, ma trovare la propria posizione rispettando le distanze;
  • adoperarsi a dare aiuto a chi si trovasse in situazione di bisogno, se trattasi di una Signora presterà la sua collaborazione solo se sarà richiesta;
  • avere il massimo rispetto verso la proprietà ospitante: non danneggiare le coltivazioni e richiudere sempre i cancelli che sono stati aperti;
  • non oltrepassare al galoppo un partecipante che stia rimontando in sella o che abbia qualche difficoltà con la sua cavalcatura non saltare un ostacolo al seguito di altro cavaliere prima che questi lo abbia completamente superato;
  • segnalare sempre eventuali fattori di rischio che può presentare il terreno;
  • non attardarsi rallentando lo svolgimento della caccia;
  • visto il numero dei partecipanti, l’asperità del terreno e l’aspettativa dei cavalieri, il momento della cattura richiede la massima correttezza sportiva: la coda può essere strappata solo raggiungendo la volpe da dietro, non si dovrà in alcun modo tagliare la strada perpendicolarmente alla direzione di fuga della volpe e dei suoi inseguitori;
  • a fine caccia rientrare al passo in gruppo senza forzare inutilmente il cavallo;
  • alla partenza salutare e ringraziare il Master e i proprietari della tenuta ospitante;
Ogni cavaliere deve mettere il massimo impegno per partecipare a tutte le manifestazioni organizzate dalla Società e contribuire così al successo delle stesse. Partecipare solo al momento conviviale può diventare riduttivo per lo sforzo organizzativo adoperato; massimo rispetto è dovuto, in ogni caso, sia al Field che al proprio cavallo. Pertanto, ove un cavaliere venisse invitato a discrezione del Master a ritirarsi dalla caccia per comportamenti che diano adito a rilievi sia sostanziali che formali, è tenuto a rientrare immediatamente alle scuderie, se necessario, col cavallo a mano.

Abbigliamento

Per motivi di sicurezza, l’uso del cap è esteso obbligatoriamente a tutti i partecipanti. Sono autorizzati ad indossare il coat rosso i Master e i cavalieri Soci che hanno già svolto la funzione di Master: saranno bianchi i breeches e il plastron ,gli stivali neri con risvolto marrone. È fatta eccezione per le Amazzoni. Per il Field: abito da caccia grigio ferro o nero oppure giacca in tweed,camicia e plastron bianchi , breeches e gilet beige o avana,stivali neri senza risvolto.

Salti di Caccia

La Società Toscana Caccia Alla Volpe organizza anche dei percorsi di addestramento su ostacoli mobili posti su terreno vario utile per familiarizzare alla campagna quei cavalli/cavalieri, che abbiano esperienza solo di maneggio. Percorso individuale con ostacoli mobili su terreno naturale denominato “SALTI DI CACCIA” (drags-cross)

Regolamento

Il percorso avrà lunghezza minima di m. 1500 - massima di m.1800.

Lungo questo percorso il terreno deve essere vario ma non accidentato e, se declive, con pendenza moderata. Nell’esecuzione del percorso si dovranno superare obbligatoriamente almeno 15 ostacoli La tipologia degli ostacoli è mutuata da quelli di maneggio; essi potranno essere interamente abbattibili oppure con base fissa costituita da un elemento quale tronco siepe con soprastante una barriera abbattibile.Gli eventuali fossi di larghezza max m 1.00/1.50 per le due categorie dovranno essere sormontati da una barriera che ne faciliti il salto.

Sono previste due categorie

  • Cat 1 Altezza max m.0,60) riservata cavalli fino a cinque anni e/o cavalieri al primo anno di patente
  • Cat 2 Altezza max m.0,85) libera per tutti gli altri patentati
La predisposizione del percorso ed il controllo della sua regolare esecuzione* . è affidata un Master di provata esperienza (che abbia cioè esercitato tale funzione internamente alla società da oltre cinque anni) o ad un formatore del settore equitazione CSEN. Agli eventi ufficiali organizzati dalla Società Toscana Caccia Alla Volpe denominati “SALTI DI CACCIA” saranno presenti per l’effettuazione della prova, un medico un veterinario e il servizio di ambulanza .la partecipazione potrà essere individuale o a squadre. L’area nella quale sono collocati gli ostacoli sarà delimitata con recinzioni naturali o artificiali in modo che un cavallo anche se libero non possa fuggire. La cadenza assegnata sarà di m. 400 per i cavalli e m. 350 per i pony. Fissato il tempo max in funzione della effettiva lunghezza del percorso, avranno superato ex equo la prova tutti coloro che non avranno oltrepassato il tempo accordato e non avranno abbattuto ostacoli. Agli altri verrà assegnato un punteggio negativo dato dalla somma dei secondi di superamento del tempo + 20 secondi per ogni ostacolo abbattuto e rispettivamente 10-20-30 per ogni rifiuto effettuato. Tutti i cavalieri che avranno terminato il percorso verranno classificati in ordine inverso al punteggio conseguito.

E’ causa di eliminazione:

  • il superamento del tempo limite pari al doppio del tempo massimo assegnato.
  • la caduta del cavallo o del cavaliere.
  • il quarto rifiuto.
  • L’abbigliamento è quello previsto per i percorsi di cross ( casco o cap, maglia e conchiglia per i minori di anni 18).
  • Tale regolamento ha validità su tutto il territorio nazionale.


Diventa anche tu membro

della Società Caccia alla Volpe

Contattateci

Dove Siamo

Sede sociale e Amministrativa: Presso CENTRO IPPICO LE CIOCCAIE - 58043 - Castiglione della Pescaia
Tel. +39 - 0564 - 944047 - Cell. +39 - 333 - 6336081
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2017 - Caccia alla Volpe - Created by TRAMA